Daniele Monticelli

Nato il 14.05.1970 a Milano

Istruzione e diplomi:

2013-2014 Postdottorato presso il Dipartimento di Letterattura Comparata dell’Università di Yale;

2002-2008  Dottorato (PhD) in Semiotica e Teoria della Cultura, Università di Tartu; titolo della tesi: Wholeness and its Remainders. Theoretical Procedures of Totalization and Detotalization in Semiotics, Philosophy and Politics, relatore prof. Mihhail Lotman;

1989-1995 Laurea magistrale (MA) in Filosofia, Università degli Studi di Milano; titolo della tesi: La semantica dei controfattuali, relatore prof. Gennaro Chierchia;

1984-1989  Maturità Scientifica, Liceo Scientifico “Luigi Cremona”, Milano.

Esperienza professionale (selezione):

Attività accademica

2014 – attuale  Professore ordinario di Italianistica e Semiotica, Università di Tallinn;

2009–2014  Professore associate di Italianistica e Semiotica, Università di Tallinn;

1997– 2008  Lettore di italiano, Istituto Estone delle Scienze Umanistiche;

1997–1998  Lettore di ligua e cultura italiana, Università di Tartu.                                                          

Attività scientifica

2014- attuale vicepresidente della Società estone di Semiotica;

2012- attuale  membro della direzione di HERA (Humanities in the European Research Area);

2012-attuale  membro del comitato scientifico della rivista Methis: Studia Humaniora Estonica;

2011-attuale direttore scientifico della collana Acta Universitatis Tallinensis: Humaniora;

2011-2014 ricercatore nel progetto di ricerca “La traduzione nella storia”, Fondo  estone per la ricerca;

2009-2012 direttore del progetto di ricerca “Il ruolo dei traduttori nella (tras)formazione del repertorio culturale”, Fondo estone per la ricerca;

2003-2008  ricercatore nel progetto di ricerca “Studi contrastivi per le coppie linguistiche estone-russo, estone-inglese, estone-tedesco, estone-lingue romanze con un approccio funzionalista”, Facoltà di Filosofia, Università di Tartu.

Attività amministrativa:

2015- attuale  direttore dell’area di studi in lingue e culture europee, Università di Tallinn;

2005-attuale  direttore del corso di laurea in Lingue e culture romanze, Università di Tallinn;

2010-2015  direttore del Dipartimento di Studi Romanzi, Università di Tallinn;

2009 -2010   direttore del Comitato per gli Studi Umanistici, Università di Tallinn.

Riconoscimenti scientifici e premi:

2009 premio principale per il concorso nazionale di ricerca del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca della Repubblica estone per la tesi di dottorato: “Wholeness and its remainders. Theoretical procedures of totalization and detotalization in semiotics, philosophy and politics”;

2006 premio annuale della rivista Keel ja Kirjandus per l’articolo Keeleuuendus ja tõlkimine “Noor-Eesti” kultuurilise utoopia raames Villem Ridala tõlgitud ‘Süütu’ tõlke näitel”;

2001 premio del Ministero per gli Affari Esteri della Repubblica Italiana per l’edizione del dizionario estone-italiano.

Traduzioni scelte

Libri:

Tiiu Viirand, Tallinn. Tallinn: Koolibri, 2009.

Tiit Aleksejev, Il pellegrinaggio [Palveränd]. Roma: Atmosphere, 2014.

Aino Pervik, La gatta vagabonda [Rändav kassiemme]. Roma: Sinnos, 2014.

Piret Raud, La principessa e le scheletro [Printsess Luulu ja härra Kere]. Roma: Sinnos, 2015.

Meelis Friedenthal, Le api [Mesilased]. Milano: Iperborea, 2015.

Poesie e racconti:

Hasso Krull

Ci sono buchi nella strada. Nella terra ci sono buchi.

Nella sorgente nuotano il polline e i semi del prato

Tutte le persone sono incinte, disse Diotima

Un ristorante greco vuoto

Zhuangzi chiama le farfalle al suo letto di morte.

“Ahi!” “Chiedo scusa.”

In LEA, Lingua e letterature d’Oriente e d’Occidente, 1 (2012), pgg 99-101

Andrus Kivirähk, “Jaagup l’artista”

In Racconti senza dogana. Giovani scrittori per la nuova Europa. A  cura di Lucio Lami. Roma: Gremese Editore, 2003, pgg 73-90.

Translated essays and short stories:

I have translated into Italian a series of short stories and essays by Estonian writers (Andrus Kivirähk, Tõnu Õnnepalu, Viivi Luik, Karl Martin Sinijärv) and intellectuals (Iivi-Ann Masso, Toomas Kiho, Krista Kaer), plays (Jaan Tätte, Urmas Lennuk, Andrus Kivirähk, Mart Kase), poetry (Maarja Kangro, Andres Ehin, Ülar Ploom, Hasso Krull) and texts in the field of arts, history, architecture (for the journal “Domus” and others).


Copyright © Estonian Literature Centre. Designed by Asko K√ľnnap. Software by Sepeks